Cucina

Scarola affogata

Categoria: Contorni

Ingredienti

  • Scarola (indivia) 520 g
  • Olive nere 50 g denocciolate
  • Capperi sotto sale 30 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Peperoncino fresco 1
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino q.b.

Preparazione

Scarola affogata, passo 1

Per preparare la scarola affogata cominciate dalla pulizia di quest’ultima. Lavate accuratamente le foglie che avrete staccato dal gambo posto alla base della scarola (1), poi affettate sottilmente il peperoncino (2) e spostatevi ai fornelli. Mettete sul fornello una casseruola e all’interno fate un giro d’olio, aggiungete uno spicchio d’aglio in camicia e poi il peperoncino (3).

Scarola affogata, passo 2

Lasciate insaporire per qualche istante mescolando il fondo (4) e tuffate le foglie di scarola (5). Aiutatevi con il mestolo per farle ammorbidire (6).

Scarola affogata, passo 3

Chiudete con il coperchio e lasciate cuocere per 10 minuti (7). Trascorso questo tempo le foglie si saranno un po’ ammorbidite, quindi regolate di sale e aggiungete le olive e i capperi dissalati (basterà sciacquarli sotto un getto d’acqua fresca) (9).

Scarola affogata, passo 4

Proseguite la cottura per altri 10 minuti (10) finché il tutto non risulterà ben cotto (11). Impiattate la vostra scarola affogata e servitela ben calda (12).

Conservazione

Potete conservare la scarola affogata per 3-4 giorni in frigorifero tenendola in un recipiente a chiusura ermetica. Al bisogno potrete anche congelarla.

Consiglio

Rendete speciale la vostra scarola affogata sfumando con del vino bianco o rosato. Inoltre potrete dare una nota di croccante aggiungendo dei pinoli tostati oppure della frutta secca a vostro piacimento. In alternativa, per dare una nota di dolcezza, aggiungete dell’uvetta o dei fichi secchi sbriciolati. Se il sapore amaro della scarola dovesse risultare troppo forte per voi basterà sbollentare le foglie per pochi istanti!