Cultura digitale

Ontologia di Giuseppe Conte




Gira molto sui social network questa falsa immagine in cui il Presidente del Consiglio suonerebbe la chitarra con il barrè a metà tastiera. La condividono due categorie di persone, mi pare. Quelli che ci credono e non capiscono che si tratta di un falso e quelli che, quando qualcuno glielo fa notare, dicono che quella foto è una metafora e racconta benissimo l’incompetenza di Conte. Poi ci sono quelli che si domandano se una simile propaganda sia complessivamente utile a criticare (unendo gli effetti su quelli che abboccano e su quelli che sanno che si tratta di un fake) e a raccontare la mediocrità del Presidente del Consiglio o se invece ottenga l’effetto opposto di aumentarne la reputazione. Anche questa è una domanda sbagliata e occorrerebbe fermarsi un passo prima. Un falso è un falso, senza ulteriori ciniche valutazioni.

Il nostro attuale presidente del Consiglio è un uomo di straordinaria e marginale mediocrità. Cantano i fatti e le sue parole. E comunque le false prove dell’esistenza di Dio sarebbero false in ogni caso. Anche se Dio esistesse davvero.