Sport

Il Napoli ringrazia Milik per una punizione gol salva partita, vince a Cagliari e mantiene intatto il distacco dalla Juve. Ancelotti ha rischiato molto rinunciando in partenza a Insigne, Martens e Callejon. La Roma ritorna a vincere con molta fatica, anche grazie al Var. Di cui stavolta non si lamenta…

MIlik Cagliari Napoli

Domenica 16 dicembre 2018

Cagliari-Napoli 0-1

Il Napoli resiste ai colpi della Juve e con un gol su punizione di Milik nei minuti finali mantiene invariato il distacco dalla Juve. A Cagliari è stata una partita dura, difficile. Ma comunque il Napoli ne è venuto fuori, un po’ alla maniera della Juve direi, con testardaggine e fiducia. Forse anche per cancellare la botta psicologica dell’eliminazione in Champions Ancelotti ha fatto ampio turn over rinunciando a Insigne, Martens e Callejon (per poi rimetterli tutti e tre nel secondo tempo, quando la situazione cominciava a farsi complicata), rivoluzionando sostanzialmente la squadra. E’ stato un po’ come ripartire, spazzando via subito le scorie dell’eliminazione, dando chances anche agli altri.

Roma-Genoa 3-2

Per adesso Eusebio Di Francesco è salvo, ma la situazione della Roma resta sempre fortemente instabile. Anche la partita col Genoa è stata un cumulo di errori, e comunque la squadra di Prandelli è andata due volte in vantaggio, le è stato annullato una gol al Var per fuorigioco, ci sarebbe stato un rigore finale di Florenzi su Pandev su cui il Var non è intervenuto e che ha fatto parlare sempre Prandelli di “Genoa defraudato”. Insomma la Roma torna a vincere, dà un po’ di tregua al suo allenatore, ma la situazione è sempre critica e le prospettive sono tutt’altro che definite.