Musica

Indiepop Jukebox (marzo 2019)

THE OILIES

Carly Putnam ha fatto parte di band come The Mantles e Art Museums, e collabora con The Reds, Pinks & Purples: non bastasse questo curriculum di tutto rispetto ha un progetto solista molto promettente chiamato The Oilies, con cui scrive indiepop che intende combinare “the subtle creepiness of Rose McDowall with the wistfulness of the Marine Girls”. Io aggiungerei tra le influenze anche qualcosa alla Softies o Lois, una certa immediatezza All Girl Summer Fun Band ma “da cameretta”. Sta per arrivare il debutto su 7 pollici per la strepitosa Fruits & Flowers Records (stupid music for smart people!) e il leggero tocco di chitarre scordate della title track Psychic Dog è semplicemente delizioso:

Flying Fish Cove

Nel primo singolo tratto dall’album di debutto dei Flying Fish Cove c’era una special guest molto speciale: Greta Kline, ovvero Frankie Cosmos! La sua voce si unisce a meraviglia a quella della cantante del gruppo di Seattle Dena Zilber, anche perché l’universo di riferimenti musicali è decisamente affine. In attesa che Help Yourself Records pubblichi il debutto su LP At Moonset è uscita questa nuova Sleight Of Hand, già primaverile come un inno degli Heavenly:

Tight Knit

Tre fanciulle di Melbourne lasciano un CD-R demo nello storico negozio di dischi Monorail di Glasgow e vengono intercettate da Brogues, del fu blog Not Unloved, ora etichetta indipendente: il risultato è Too Hot, il primo sette pollici delle Tight Knit, carico di un indiepop ostinato che mi ha ricordato certe atmosfere delle Liechtenstein o delle Vivian Girls. Il lato B I Want You è un po’ più romantico, con un ritornello che “would be chanted, arms aloft by weary but happy punters on the final night of the next Indietracks!” (giusto per dare un’idea degli orizzonti):

Sempre da Melbourne vengono i Possible Humans, quintetto dal suono spigoloso, a volte nevrotico, a volte più asciutto e introverso. Il secondo album, intitolato Everybody Split e in arrivo ad aprile su Hobbies Galore è stato registrato insieme ad Alex MacFarlane (The Stevens), già al lavoro con band come Boomgates e Scott and Charlene’s Wedding. Questa The Thumps mette in mostra il lato più jangling dei Possible Humans e mi ricorda i momenti migliori dei My Teenage Stride:

Heartlings - A Hundred Wishes

Degli Heartlings non so molto, a parte il piccolo gioco di parole da cui prendono il nome, e il fatto che sembrano provenire dalla città indonesiana di Depok [errata corrige: dice Benty che sono di Jakarta, mentre di Depok è soltanto la label]. Non trovo nemmeno una loro pagina su qualche social, ma di una cosa almeno sono sicuro, ed è quella che conta: il loro singolo A Hundred Wishes, pubblicato dalla Don’t Fade Away Records, mi ha fatto innamorare al primo ascolto. La title track sembra arrivare direttamente dall’epoca Emmerdale dei Cardigans e risplende di tenerezza e arcobaleni!