Moda

Consigli utili per scegliere le scarpe da sposa

Quando arriva il momento di scegliere l’abito da sposa bisogna fare grande attenzione ai dettagli, perché sono proprio questi che faranno la differenza contribuendo ad assicurare l’effetto wow. Importanza assoluta è in particolare quella delle scarpe, destinate a vestire i piedi della sposa e ad accompagnarla nel giorno più bello della sua vita. Ma come sceglierle? Bisogna partire dal presupposto che il bianco non è più, come era invece un tempo, l’unico colore possibile in questa occasione lieta. E questo vale anche per le scarpe, in merito alle quali è possibile oggi sbizzarrirsi sia in fatto di modelli che di decorazioni. Chiaramente essendo quello delle nozze un giorno speciale e ad alto tasso di raffinatezza, è logico andare in cerca di brand in grado di soddisfare le aspettative. Le scarpe da sposa Lenora shoes, per esempio, sapranno coniugare il gusto per le forme classiche con linee e dettagli moderni e accattivanti. Chiaramente l’outfit dovrà essere pianificato con grande anticipo. I preparativi sono spesso lunghi e complessi: le scarpe rappresenteranno la ciliegina sulla torta dell’insieme. E’ importante che le calzature si adattino alla personalità di chi le indossa e che soprattutto siano comode. Si deve considerare ovviamente anche il periodo dell’anno in cui l’evento si svolgerà: durante la stagione estiva saranno ok dei sandali leggeri mentre in quella invernale si troverà nel velluto un perfetto alleato. Molto apprezzati anche stivaletti e mules, che si stanno affermando nella classifica di gradimento.

La location, il tipo di pavimento e l’altezza del tacco

Attenzione anche alla location scelta per la celebrazione delle nozze. Se per esempio si tratta di un matrimonio in spiaggia la cosa migliore da fare sarà optare per scarpe basse, che consentiranno di fare lunghe passeggiate anche nella sabbia, mentre se invece l’happening prenderà vita nel sontuoso giardino di una villa si potrà ricorrere a uno scenico plateau e magari a dei copritacchi (eviterete che le scarpe si rovinino a contatto con sassi e ghiaia o terra bagnata e potrete riutilizzarle). Ovviamente sarà necessario anche tenere conto delle proporzioni della coppia, quindi se per esempio siete della stessa altezza evitate di puntare su calzature tacco 12.

Le parole chiave da tenere presente in fase di scelta sono soprattutto due: praticità e comodità. Come declinarle? Dovranno essere scarpe pratiche, in particolar modo con riferimento al tipo di terreno e di pavimento dove il ricevimento avrà luogo. Se per esempio nella location di rinfresco o shooting fotografico dovessero essere presenti ciottoli scomodi e a rischio storta non sarà molto corretto puntare su tacchi a spillo vertiginosi. Per quanto riguarda invece il fattore comodità, ovviamente in fase di prova sia di abito che di calzatura si dovrà tenere presente il fatto che si dovrà stare dentro quell’outfit per moltissime ore (e difficilmente si starà a sedere in questo lasso di tempo). E’ chiaro che una persona abituata a portare scarpe altissime non avrà problemi, mentre chi al contrario opta sempre per calzature basse farà meglio a ridurne l’altezza oppure allargare il tacco fino anche a inserire un plateau per rendere il tutto più vivibile. Resta infine sempre valido il consiglio di portare con sé, specialmente per il ricevimento, un secondo paio di scarpe più comodo.